pavimenti e rivestimenti in resina

La realizzazione di pavimenti in resina risulta essere sempre più impiegata come soluzione innovativa e creativa per le nostre case.

L’utilizzo della resina per i pavimenti nasce in ambito industriale per le pavimentazioni dei magazzini, delle officine e delle fabbriche: da quelle tipologie la tecnologia è avanzata verso un aspetto sempre più estetico e performante.

La resina da la possibilità di creare un pavimento assolutamente unico il cui unico limite è la propria fantasia; infatti le soluzioni decorative sono infinite, si possono creare pavimenti monolitici e monocromatici, nuvolati, velati, spatolati, glitterati o madreperlati e decorati con qualsiasi tipologia di disegno. Inoltre si ha la possibilità di inglobare oggetti (di basso spessore come etichette e carte) in particolari resine trasparenti ed autolivellanti.

Le finiture trasparenti hanno il compito di proteggere il pavimento e creare superfici con diverso grado di lucidità: da opaco a extra-lucido.

Un altro aspetto positivo è la praticità di questo materiale, infatti ha la possibilità di essere applicato su innumerevoli supporti di base, come ad esempio le piastrelle esistenti, massetti appena gettati o pavimenti in resina stessi. Nel caso di resina applicata su piastrelle esistenti il cliente ha il vantaggio di non incorrere nella demolizione del pavimento esistente (ristrutturazione) e quindi di evitare lavori e spese ulteriori.

Queste soluzioni portano ad avere un pavimento nuovo ma soprattutto continuo e senza fughe con la grande praticità di essere applicato anche su pavimenti con risaldamento radiante.

Lo spessore di applicazione varia da 2 a 4 mm, e quindi non necessita del livellamento di soglie o porte interne.

Un pavimento in resina è molto resistente al calpestio e all’usura, e le sue caratteristiche di elevata idrorepellenza lo rendono particolarmente di facile pulizia e igienizzazione.

Per ultimo una resina da pavimento può essere tranquillamente rinnovata e ripristinata, senza dover riapplicare i cicli di lavorazione dal principio, quindi con un risparmio sul costo finale.

I rivestimenti in resina hanno le medesime caratteristiche dei pavimenti, con la sola eccezione delle resine autolivellanti che (come già espresso dal nome) non hanno la capacità di essere applicate in verticale.

Anche per i rivestimenti l’applicazione risulta particolarmente estetica e durevole nel caso di sovrapposizione a piastrelle di bagni o cucine, anche qui senza dover incorrere nella pratica di demolizione delle piastrelle.

Infine, come per i pavimenti, i rivestimenti verticali possono essere colorati e decorati con qualsiasi tecnica decorativa a piacere.

Alcuni nostri lavori di pavimenti e rivestimenti in resina

Contattaci per un preventivo gratuito »